Cosa mettere in valigia per tre giorni? Lista valigia perfetta




Mi ci sono voluti anni di allenamento e studio per riuscire a trovare il modo di viaggiare leggera ma organizzata. Anni di viaggi con la valigia piena di vestiti mai usati ma portati perchè “non si sa mai”, per poi scoprire di aver dimenticato qualcosa di realmente importante. Mentre per alcuni la valigia è un gioco da ragazzi, per altri può essere un vero e proprio dramma.

Quando viaggiamo abbiamo bisogno di molto meno di quanto spesso finiamo col portare con noi. E’ essenziale quindi fare mente locale e, perchè no, una piccola lista che ci aiuti a riordinare meglio le idee.

 

Cosa mettere in valigia per tre giorni





Controllate le scadenze del vostro passaporto/carta d’identità e fate delle fotocopie (da tenere separate dagli originali) o delle fotografie col cellulare a tutti i documenti e carte di credito, potreste averne bisogno in caso di furto/smarrimento. Se avete il biglietto aereo o del treno elettronico assicuratevi di avere il cellulare perfettamente carico.

Tre giorni non sono tanti, la scelta del bagaglio secondo me dipende molto dalla destinazione finale e dalle nostre abitudini. Trolley piccolo o zaino? Lo zaino mi sa molto più di avventura e, dovendolo portare sulle spalle, mi incoraggia moltissimo a viaggiare leggera.

Qualunque sia il vostro tipo di bagaglio ideale, ci sono due cose che a mio avviso non vanno mai e poi mai lasciate a casa: un libro e tanta buona musica.

Se siete degli avidi lettori o vorreste leggere di più ma non avete tempo, sappiate che il viaggio è il momento perfetto per immergere la propria mente in un buon libro.

Immaginate di dover affrontare un viaggio in aereo di un’ora, o tre, o anche dodici, perchè no. Ecco, un buon libro e della buona musica sicuramente vi terranno un’ottima compagnia. Avete già un’idea? In caso contrario questa è l’occasione perfetta per una gita in libreria.

Gli amanti della fotografia non possono lasciare a casa la macchina fotografica o se siete degli smartphone dipendenti, il caricabatteria da viaggio per il cellulare. Se state andando all’estero assicuratevi di avere gli adattatori per le prese di corrente.

Occhiali da sole, un cappello per riparare la testa dal caldo rovente o dal vento e/o dal freddo, una sciarpa e una giacca leggera per la pioggia, più comoda dell’ombrello e meno soggetta a smarrimenti o danneggiamenti. E delle scarpe comode.

So che qualcuna storcerà il naso, ma quando partite per tre giorni o un week end vi basta un solo paio di scarpe comode, al massimo potete infilare in valigia delle super leggere ciabattine da mare.

Per quanto riguarda i vestiti, basta davvero pochissimo. Due paia di pantaloni, tre maglie, tre mutande, tre paia di calzini e del sapone di marsiglia. Impiegare qualche minuto a lavarsi la biancheria è meglio che viaggiare eccessivamente carichi.

Essenziali spazzolino, detrifricio da viaggio, qualche cosmetico, salviette struccanti, salviette intime e per le mani, pinzette. Niente bagnoschiuma o shampoo liquidi, optate per l’equivalente in saponette.

Per quanto riguarda il primo soccorso, cerottini, qualche farmaco per lo stomaco, un antistaminico e del paracetamolo. Altri farmaci che dovete assumere regolarmente, con tanto di ricetta medica qualora necessaria.

Non dimenticate la crema protettiva. Anche se non state andando a prendere il sole sulla spiaggia è importantissimo proteggere la pelle dai raggi del sole.

 

Cosa mettere in valigia per un weekend





Se state programmando un weekend fuori porta lo zaino potrebbe essere il vostro nuovo migliore amico. Attenzione a sceglierlo in maniera adeguata, spalliera e spalline rinforzate e comode, tasche, capiente quanto basta. Mettete sopra le cose che userete per prime, o quelle che comunque userete più spesso.

Per quanto riguarda le cose da portare con se, vale praticamente lo stesso discorso del viaggio di tre giorni. Anzi, si può essere ancora più pratici e leggeri. Non c’è niente meglio di un paio di giorni per ricaricarsi lontano dalle abitudini cittadine, viaggiare leggeri non è solo qualcosa che riguarda il nostro bagaglio a mano, ma può e deve funzionare anche per la nostra mente.

Non dimenticate una penna ed un blocco per scrivere o scarabocchiare. E a proposito di carta e penna, non dimenticate di trascrivere i numeri di telefono importanti. La tecnologia è meravigliosa ma a volte ci abbandona e se lo fa in viaggio è essenziale farci trovare preparati.

Controllate sempre il meteo del posto dove state andando e preparatevi in base al clima.

Cosa mettere in valigia aereo

Sono nata su un’isola e oggi vivo su un’altra isola. Da 12 anni viaggio in aereo molto spesso durante l’anno, vuoi per andare a trovare la famiglia o per qualche giorno di vacanza, eppure no, non è il mio mezzo di trasporto preferito.

In questi anni ho però imparato a fare controlli di sicurezza velocissimi e senza intoppi, e non corro mai il rischio di essere fermata posticipando il momento che mi separa dalla sala d’attesa con qualche snack ed un fantastico libro.

Quando viaggio da sola non c’è niente meglio di una lettura rilassante prima del volo, ma anche durante.

Come forse tutti sappiamo, dal 31 gennaio 2014 è entrato in vigore il nuovo regolamento per il trasporto di liquidi in cabina con il bagaglio a mano. Le regole per chi viaggia in aereo si fanno sempre più severe ed il periodo storico in cui viviamo non aiuta. Eppure c’è ancora qualcuno che si sorprende quando gli vengono confiscate creme, forbicine, bagnoschiuma o anche bottiglie d’acqua, ai controlli di sicurezza. Se avete dei dubbi, chiedete a qualche amico o fate un giro online prima di chiudere la valigia. Risparmierete a voi stessi tempo e denaro.

Se partite per un lungo viaggio e quindi decidete di imbarcare una valigia, ricordatevi di controllare il limite consentito in base alla compagnia aerea con la quale avete scelto di viaggiare. Normalmente si sta intorno ai 20kg o 25kg. Qualora programmiate una vacanza che prevede il trasporto di oggetti particolari come sci, strumenti musicali, animali da compagnia o quant’altro che non rientra nella categoria bagagli ordinari, assicuratevi di arrivare in anticipo e con tutta la documentazione in regola per evitare sorprese.

Imbarcare la valigia può in qualche modo regalarci la gioia di viaggiare incredibilmente leggeri e spesso ci troviamo impreparati quando arrivati a destinazione la aspettiamo sul rullo bagagli senza esito positivo. Portate con voi un cambio di biancheria e una maglia, nel dubbio, senza dimenticare tutte quelle piccole cose essenziali come prenotazioni, documenti, caricabatteria e portafogli.

 

Cosa mettere nel bagaglio a mano

E’ importante ripeterlo sempre, ancora e ancora: se trasportate liquidi o creme, non più di 100ml per mini flacone, per un totale di 1 litro. Mettete tutto nelle apposite bustine di plastica, se non le avete a casa le troverete in aeroporto. In tantissimi aeroporti le distribuiscono gratuitamente prima dei controlli di sicurezza.

Quindi niente bagnoschiuma, creme, shampoo formato famiglia. Niente barattoloni di nutella o vasetti di marmellata fatta in casa, niente acqua, niente che possa essere considerata un’arma. Niente forbicine, niente coltellini svizzeri ecc.
Ce n’è davvero bisogno? Chi viaggia incontra sempre qualcuno che prima di chiudere la valigia aveva bisogno di un promemoria, perciò si, è essenziale ricordarlo sempre.

Se c’è una cosa che le compagnie low cost ci hanno insegnato a fare è certamente il bagaglio a mano. Per evitare di spendere il doppio o il triplo del costo del biglietto imbarcando la valigia all’ultimo minuto o pagando caro il costo del sovrappeso.

Ripetete con me: se non è essenziale allora non mi serve.

 

Cosa mettere in valigia per andare al mare

Le vacanze al mare mi riportano indietro a quando ero bambina/adolescente e vivevo in Sardegna e ora che vivo in Inghilterra quando arriva il momento di preparare la valigia ho come la sensazione di aver bisogno di pochissime cose per rendere la mia vacanza perfetta.

Quasi tutte le donne si troveranno d’accordo con me, l’abbronzatura ci rende tutti più belli e possiamo liberarci dell’ossessione del make up per qualche giorno. Ci serve solo un mascara e forse qualche ombretto colorato per sentirci al top. Tanta, tanta crema solare e doposole e non dimenticate l’olio protettivo per i capelli.

Ringrazio l’inventore del telo mare in microfibra che mi permette di viaggiare leggera. Ma anche l’inventore del pareo, un accessorio insostituibile e dai molteplici utilizzi che non deve mai mancare nella nostra valigia.

Due o tre costumi da bagno al massimo vanno benissimo, fa caldo e si asciugano rapidamente. Un paio di vesititini per la sera e un paio di sandali, l’accessorio perfetto. Camicia per gli uomini e pantaloni corti o a tre quarti. Ciabattine per il mare, occhiali da sole, un cappello a falda larga e l’immancabile libro da divorare sotto l’ombrellone.

Per gli amanti del movimento, gli intramontabili racchettoni.

Non serve portare tanti vestiti, è bene invece optare per lavare quello che abbiamo con un buon sapone di marsiglia o caricando la lavatrice se ne abbiamo a disposizione una.

Ricordiamoci di non sottovalutare la potenza dei raggi del sole e optiamo per una o più creme solari che ci permettano di godere della vacanza a pieno, senza scottature che ci possano procurare inutili sofferenze.

 

Cosa non dimenticare in viaggio





Ricapitoliamo un attimo. E’ importantissimo tenere sempre in considerazione il luogo in cui stiamo andando ed il clima che ci attenderà, controllare tutti i documenti, le prenotazioni e fare delle fotocopie da tenere separate dagli originali.

Un’agenda o una moleskine dove prendere appunti, fare degli schizzi durante il viaggio e annotare i numeri di telefono importanti nel caso in cui la tecnologia decida di abbandonarci proprio in viaggio. Scaricate un traduttore sul cellulare, se è vero che troverete italiani sparsi un po’ ovunque è anche vero che è sempre meglio essere preparati a comunicare con chiunque. E la tecnologia oggi ci offre degli strumenti meravigliosi per abbattere le barriere linguistiche, ma nel dubbio scrivete su un foglio le frasi di cui potreste avere più bisogno.

Munitevi di adattatori per le prese di corrente che tengano conto anche del voltaggio dei vostri apparecchi, qualora andiate all’estero. Caricabatterie fisso e quello portatile, macchina fotografica, batterie, schede di memoria, un buon libro e gli auricolari per la musica. Tappi per le orecchie e una mascherina per dormire potrebbero tornarvi utili in aereo.

Se il vostro hotel/B&B non fosse attrezzato, ricordate un asciuga capelli da viaggio. Non dimenticate il pigiama ed un paio di infradito, leggere e spesso indispensabili.

Se state andando in un paese dove si usa una valuta diversa dall’euro, munitevi di un po’ di contanti (ma non troppi) prima di partire, una volta sul posto fate molta attenzione agli sportelli bancomat che utilizzate, assicurandovi che non vi addebitino spese extra oltre al cambio di quel momento.

 

Lista valigia perfetta

Come forse saprete, esistono app per qualunque cosa, anche per aiutarvi a preparare la valigia. E’ sufficiente andare sul vostro play store o apple store per trovare tantissime app sia gratuite che a pagamento con diverse funzioni per aiutarvi ad impacchettare tutto al meglio prima del viaggio.

Nel frattempo che mettete mano al cellulare, ecco una lista di base fatta alla vecchia maniera:

  • documenti, prenotazioni, carte di credito
  • fotocopie da tenere separatamente
  • biancheria intima (boxer e calzini o mutande, reggiseni e calzini) – non tutto il cassetto, ne bastano 3 che possono tranquillamente essere lavati
  • magliette
  • pantaloni
  • felpa o maglione
  • scarpe comode
  • ciabattine
  • pigiama
  • impermeabile leggero
  • una sciarpa o un foulard
  • un cappello per il sole o per il freddo
  • se viaggiate con lo zaino una sacca che lo protegga dalla pioggia
  • asciugamano in microfibra
  • un sacco per i panni sporchi
  • sapone di marsiglia per lavare i panni
  • shampoo e bagnoschiuma in saponetta
  • cosmetici (se viaggiate con bagaglio a mano attenti/e alla dimensione dei flaconi con i liquidi)
  • pinzette
  • salviette intime, struccanti e per le mani
  • cellulare, macchina fotografica, caricabatterie, adattatori
  • asciuga capelli da viaggio – se serve
  • libro
  • agenda/moleskine per appunti e una penna
  • auricolari
  • tappi per le orecchie (non si sa mai)
  • una guida del posto (se serve)

E voi, a cosa non riuscite a rinunciare neanche in vacanza?

Send a Comment

Your email address will not be published.